lunedì 27 gennaio 2014

Zakka mon amour... I libri Knit Factory di Ondori Zakka mon amour... Ondori Knit Factory books

A tutte le mie adorate lettrici e alle vittime della cervicale come me, oggi mostro uno dei miei primi lavori a uncinetto, creato ormai un po' di tempo fa, la mia sciarpa "Riccioli di Burro".

To all my beloved readers and cervical pain victims like me, today I'll show you one of my first crochet creations I made a little time ago, my warm, soft "Butter Curls" scarf.


Il progetto è tratto da uno dei più bei libri di crochet che io abbia mai sfogliato: "Knit Factory 2615" della Ondori Publishing Co. 

The pattern was taken from one of the most cute crochet books I've ever seen "Knit Factory 2615" by Ondori Publishing Co. 


Iniziare a far l'uncinetto da zero con un libro in giapponese non è stato semplicissimo, ma si sa che il vero amore non conosce barriere linguistiche...

To begin crocheting from scratch with a book in which direction are all in Japanese was not easy, but you know, true love knows no language barriers... 


La sciarpa è stata appunto da me ribattezzata "Riccioli di Burro", in quanto mi è stato evidentemente impossibile capire il nome del progetto, e proprio un suo dettaglio mi è piaciuta subito.

The scarf was renamed "Butter Curls" by me, since it was impossible for me to figure out the patternn real name, and one detail in particular caught my eye.



Invece delle solite frange i ricciolini erano qualcosa di assolutamente originale, di conseguenza ho scelto anche una lana naturale che ne ricordasse il colore.

Instead of the usual fringe, these fluffy curls were an absolute novelty to me, therefore I picked an untreated pure lambswool whose color was close to butter


Adoro questa sciarpona, tanto che stavolta il "selfie" non mi sembra neanche così male (occhio stortignaccolo a parte)...

I love this big scarf, wearing it makes me feel like the "selfie" did'nt come out too bad (not considering the crossed eye)...



Buona giornata! - Have a nice day!

Chiara

martedì 14 gennaio 2014

Scaldacollo a maglia - E un paio di novità... Neckwarmer - And some news...

Carissime, arieccomi. Innanzitutto faccio l'ennesimo mea culpa per la latitanza, ma da circa sei mesi, la mia tranquilla, noiosa vita da nonna papera è stata sconvolta da un paio di novità, fortunatamente tutte positive.

My dearest friends, I am back. First of all, I beg your forgiveness for my long silence, but during the last six months, my quiet, boring Grandma Duck life has been upset by some twists of fate, fortunately all positive.


Dall'iniziale stato di caos primordiale nel quale ero precipitata dal punto di vista lavorativo, emotivo e creativo, sto finalmente riprendendo le redini della mia vita (salvo occasionali crisi di panico), che da tranquilla è diventata frenetica, cogliendomi di sorpresa, impreparata e un po' in balia degli eventi.

From the initial state of primordial chaos into which I had fallen from a working, emotional and creative point of view, I'm finally getting control of my life again (except for occasional panic attacks), it used to be so quiet now it is hectic, taking me by surprise, unprepared and a bit at the mercy of events.



Ma andiamo con ordine, innanzitutto chiudiamo il capitolo scalda-collo. Ecco il risultato di tanto impegno - anche in termini di tempo :oP  - vi prego di non far caso all'espressione da triglia della sottoscritta, quando più mi intigno nei "selfie", più mi faccio schifo.

Now, first thing of all, let's close the neck-warmer chapter. Here is the result of much effort - even in terms of time : oP - please do not pay any attention to my expression in this "selfie", the more I try to look smart the more I am disgusted with myself...


Tant'è, praticamente fuori tempo massimo ho finito la mia opera prima con la tecnica del magic loop con i ferri circolari, notando con un briciolo di sadica soddisfazione la creazione di una piccola schiera di mostri ora invischiati come me nell'acquisto compulsivo del prodotti Knit - Pro.

Almost out of time I finished my first magic loop technique pattern, plus I've noticed, not without a bit of sadic satisfaction the birth of a small group of monsters like me, now embroiled in the compulsive purchase of Knit - Pro products  


Per quanto riguarda invece il destino del blog e i suoi contenuti, vi annuncio mio malgrado la riduzione (sigh) dei progetti di cucito in favore di maglia e uncinetto. I motivi sono essenzialmente due: la mia macchina da cucire, che prima di me è appartenuta a mia zia, mia madre e mia nonna che ci fece il corredino per le sue bimbe, mi ha definitamente mollato.

As for the fate of the blog and its contents, unfortunately sewing projects will be less frequent (sigh) in favor of knitting and crochet. Reasons are essentially two: my sewing machine, that before me belonged to my aunt, my mother and my grandmother who saw the layette for his daughters, has definitively died. 



Al momento ho deciso di non sostituirla, e qui arriva la seconda ragione del cambio di rotta. Cucire a macchina in treno è complicato. Sono diventata ahimè, una "groupie" del Frecciabianca tratta Milano - Venezia e dei suoi ritardi biblici, che mi hanno invogliato a impiegare il tempo in modo produttivo... farmi tanti bei maglioni...

At the moment I decided not to replace it, and here comes the second reason for this change of course. Machine sewing on trains is complicated. I became a Frecciabianca Milan - Venice "groupie" and one of the victims of its biblical delays, which encouraged my imagination to use time productively... knitting beautiful sweaters...

Un bacio - A kiss

Chiara