martedì 4 febbraio 2014

Un nuovo Knit-a-Long. The Gnarled Oak Cardigan. A new Knit-a-Long. The Gnarled Oak Cardigan.

Anni fa, poco prima di partire tutte insieme per le vacanze, mi fu presentata una nuova amica, Sara. Appassionata di bonsai e giardinaggio non ci mise nulla a trascinarmi nel gorgo dello shopping il sabato pomeriggio dentro vivai e garden center.

Years ago, shortly before leaving together for the holidays, I was introduced to a new friend, Sara. Passionate about Bonsai and gardening, she took no time dragging me into the vortex of saturday afternoon garden centers shopping.



Circa cinque anni dopo, possiamo dire che le ho reso il favore trasformandola in un mostro del lavoro a maglia. Solo in occasione della nostra visita ad Orticolario (ottobre 2013) mi diceva: "boh, si, magari provo...".

About five years later, I can proudly say I returned ​​her the favor by turning her into a knitting monster. On the occasion of our visit to Orticolario (October 2013) she was saying to me: " Dunno, yes, maybe I' give it a try...".




Ma già due mesi dopo possedeva il Kit Deluxe Knit-Pro dei ferri circolari e comprava senza batter ciglio lana a borsate...

But two months later she already was the happy owner of the Knit-Pro circular needles Deluxe Kit buying tons of yarn without batting an eyelash...



Insieme abbiamo deciso di lanciarci in una azzardato knit-a-long. Azzardato perché un progetto più incasinato non potevamo sceglierlo, ma piaceva a entrambe, e abbiamo ritenuto di poterlo affrontare solo in coppia, affrangendoci (eventualmente) o giubilando (speriamo) insieme.

Together we decided to jump into a new risky knit-a-long. Risky because a more complicated project could not be chosen, but we liked it both, and we decided to deal with it only  if togheter, crying (maybe) or rejoicing (hopefully) together.



Si tratta del bellissimo Gnarled Oak Cardigan di Alana Dakos. Pubblicato all'interno del libro Coastal Knits, metterà alla prova le nostre capacita di “tricoteuses” con una costruzione bottom-up (?!?) e lo sprone più incasinato che io abbia mai visto.

It is the beautiful Gnarled Oak Cardigan by Alana Dakos. Published inside Coastal Knits, it will test our "tricoteuses" ability starting whit a a bottom-up construction (?!?) and ending with the trickiest yoke I've ever seen.




Il primo step riguarda la realizzazione della parte bassa del tronco con SAL prefissato per la fine del mese. Partecipate con noi (anche solo con parole di conforto e incoraggiamento sommario) alla nostra impresa ed eventualmente siate clementi in caso di disfatta...

The first step is about knitting the lower part of the body with a SAL due for the end of this month. Join us (also only with words of comfort and generic encouragement) and our challange and please be lenient in case of defeat...

Buona giornata a tutte - Have a nice day you all

Chiara

18 commenti:

  1. Era da tempo che volevo farmi un maglione verde, la lana l'ho presa lo scorso anno ed è ancora fatta su a matassa. Devo decidermi a srotolarla e iniziare il lavoro.i ferri circolari non li ho mai usati ma prenderò spunto dal modello che hai postato.
    Stasera mi applicherò con le mie matasse:chissà domani le spalle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Primo passo, sbrogliare la matassa... Se hai mal di spalle quando lavori a maglia i ferri circolari sono la soluzione, io li ho comprati quasi per caso ed essendo molto più leggeri non affaticano assolutamente spalle e mani, a me sopratutto facevano male i mignoli dopo un po' perché reggevano il peso dei ferri. Inoltre essendo "pieghevoli" li infili dappertutto e te li porti appresso anche in una mini borsetta.

      Elimina
  2. Ciao Chiara,
    mi piace la tua grinta di questo post!!!
    Ogni tanto è giusto anche "azzardare" come scrivi tu e poi hai la tua cara amica con la quale condividere questa nuova avventura creativa.
    Ovviamente devi postarci le foto step by step ... mi raccomando!
    Allora BUON LAVORO ^-^
    Un abbraccio
    Nunù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era tempo che "lumavo" il golfino, quando Sara ha raccolto l'invito non le ho più dato tregua! Spero di essere brava e pubblicare al più presto il 1° SAL, ovvero la parte bassa del tronco finita!

      Elimina
  3. Sèèèèè ciaooooo!!! o.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ellah! Che disfattismo... (ne riparliamo tra un po' in ogni caso...) Vediamo un po' in cosa riesco a produrmi...

      Elimina
  4. dai dai dai!!!!!! ti faccio da cheer leader! ma quanto a mettermici in mezzo.. manco morta :P non ho proprio idea nemmeno di cosa parli (bottom up?! ehhh???) ma il cardigan é delizioso e finirlo (perché lo finirete ne sono certissima!) sará una soddisfazione enorme. Tu mostraci i progressi che noi facciamo il tifo per voi :) che bello poi farlo a pari con qualcuno, sará un ottimo stimolo per tutte e due.
    un abbraccio!

    fede

    ps stupenda troppo la sciarpona del post precedente e bellissima tu nella foto... so cosy!!! sai anche io mi sto dando da fare (moderatamente) con i ferri ma con progetti mooooooooooooooooolto piu piccini dei tuoi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero neanche io ho le idee chiarissime, ma spesso capisco le cose man mano che mi ci trovo, di solito do una lettura veloce allo schema e ci provo, per fortuna c'è anche un'altra amica molto più brava ed esperta di me che può venirmi in soccorso... Pensavo di fare una specie si romanzo a puntate con i post... 1° puntata - parte bassa del corpo, 2° puntata maniche... ecc.

      Ciao, speriamo bene :o)

      Elimina
  5. Complimenti Chiara per il progetto! Impegnativo,ma proprio per questo sarà di grande soddisfazione!
    La sciarpa del post precedente poi è semplicemente meravigliosa!
    Penso che il libro di cui parli si possa trovare su internet,puoi forse darmi qualche info in più?
    Bacioni
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ai tempi era in vendita su ebay.com, ma effettivamente è vecchiotto, mi sembra del 2006, provo a controllare se c'è ancora nel negozio.

      Ciao, grazie della visita

      Elimina
  6. No sta volta no,dopobi mille scaldscollo fatti con i ferri circolari il cardigan no, nn ce la posso fare... anche se é davvero molto bellino... potrei pensarci... magari in versione primavera... nn questa ovviamente...
    intanto faccio il tifo
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio è di frescolana, mistolino, non lo so, non pesante comunque... effettivamente anche in cotone non sarebbe una cattiva idea, non ha infatti l'apetto di un maglione invernale...

      Elimina
  7. Allora, io partecipo ... con parole d'incoraggiamento ;)
    E' bellissimo il lavoro che avete scelto (la lavorazione del collo con quelle foglie in rilievo mi piace proprio), ma credo sia un po' troppo oltre le mie capacità!
    Non vedo l'ora di ammirare i vostri progressi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora si va lisce come l'olio, dopo il bordo a coste ora tanta bella maglia rasata... vedremo tra qualche settimana... quando i nodi verranno al pettine!

      ciao, un bacio!

      Elimina
  8. Caspita! Bellissimo il progetto,
    ma davvero bellissima la complicità di creare qualcosa insieme.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, devo dire che è molto divertente confrontarsi ed è anche uno stimolo a sbrigarsi, sopratutto in progetti incasinati o lunghi, piuttosto che mollare il lavoro per noia o complicazioni.

      ciao Mary, grazie della visita!

      Elimina
  9. Anonimo16:44

    Ciao chiara. Faccio parte della schiera di mostri che hai creato. Ho imparato a lavorare a maglia da bambina e non ho mai fatto granché' ma mi piacciono le sfide. Avevo due gomitoli di lana verde che mi piaceva molto e poi ho visto il tuo scaldacollo. Mi sono fatta prestare i ferri e ho iniziato. Sai com'è' finita? L'ho finito, ne ho fatto un altro diverso, ho fatto una stola, ho acquistato in internet 18 paia di ferri e 12 ferri circolari in bambù' e ora sferruzzo tutte le sere con molta soddisfazione. Hai mai visitato garnstudio.com? Trovo molti modelli soprattutto tradotti in italiano perché' dall'inglese mi incasino un po' con i termini specifici. Dopo tutto questo.......grazie per l'idea. Betta

    RispondiElimina
  10. A però... il piccolo gruppo dei mostriciattoli cresce... avresti voglia di mandarmi una foto del tuo scaldacollo? Sai, son curiosa come una scimmia!

    Ciao Betta, un bacio!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo pensiero - Thanks for you nice words