mercoledì 16 gennaio 2013

La "schiscetta" stilosa - My stilish bento box case

Recentemente ho letto che il 70% degli italiani (?!?!?!?) ancora oggi pranza a casa propria. Veramente?

Recently I've been reading a survey reporting that still today, 70% of Italians (?!?!?!?) have their lunch at home. Seriously?


Perché io non rientro mai nella media delle statistiche? Praticamente è da quando avevo quattordici anni che pranzo ovunque tranne che a casa mia.

Why I never fit into statistics? I've been having my lunch anywhere else but at home since I was fourteen years old.



All'inizio era tutto abbastanza alla buona, un bel panino triste con uovo e formaggio, sbattuto alla bell'e meglio in qualche busta di plastica.

At the beginning it was all quite frugal: a sad cheese and boiled egg sandwich floating in some plastic bag.


Poi quando ho compiuto quindici anni ho cominciato a frequentare la scuola estiva in Inghilterra, dove mi è stato insegnato l'inglese e a comportarmi da persona civile.

Then, when I was fifteen I started to go to summer school in the UK, to learn English and to behave properly.

Dunque li mi sono affrettata a comprare il mio primo contenitore per il pranzo, una stilosa scatola in latta che pubblicizzava il The Ahmad.

So I bought my first lunch box: a stylish - vintage looking tin advertising Ahmad Tea bags.

Poi sono andata all'università, in piena epoca Manga Mania, dove per contare qualcosa dovevi sfoderare il tuo lato jappo.

Then I went to university during the Manga boom. If you wanted to be trendy you had to show your jappo side.



Così arrivò il mio primo bento box corredato dalla sua bella custodia di stoffa. Come potete constatare dalle immagini sono rimasta nella stessa parrocchia.

My first bento box arrived and with it its fabric case. As you can see from the pictures  I'm still there.



Se volete provare a cucirla anche voi, qui trovate un'immagine con risoluzione più alta del modello di cucito gratuito.
Dunque, ora raccontatemi un po' voi. Dove mangiate? Apparecchiate la scrivania o mangiate direttamente dalle confezioni?

If you want to give it a try here is a larger image of the free sewing pattern.
So, you tell me now. Where do you eat? Do you lay your desk down or do you eat  straight from packages?

Buona giornata a tutti! - Have a nice day!

Chiara

53 commenti:

  1. Ciao Chiara..
    proprio in questo momento si sta decidendo dove mangiare..
    Self, panino o pizza?
    Solitamente porto da casa il panino con frutta, yogurt..davanti al pc ( bruttissima abitudine..) in estate al parco..
    Complimenti per il lavoro sopra... bellissimo...
    Buon pranzo
    Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lavoro in uno sprofondo rustico. Sono a Milano, sono comodissima con i mezzi di trasporto, ma se qui ti dimentichi il pranzo, beh puoi anche morire di fame!

      Ciao Buon appe!
      grazie della visita
      Chiara

      Elimina
  2. Ciao Chiara, se sono a casa dal lavoro, anch'io mangio delle "porcate" davanti al pc o leggendo un giornale.
    Se sono al lavoro, mangio in piedi, mentre servo i clienti. Che tristezza:-(
    Anch'io mi complimento con te per il tuo bellissimo sacchetto. Brava!
    A presto, Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia, se c'è proprio una cosa che non riesco a fare è mangiare in piedi, piuttosto se sono in giro e non trovo da sedermi, vado in un grande magazzino, tipo Rinascente e mi chiudo in camerino seduta sullo sgabello a mangiare il panino. Povera! Hai tutta la mia solidarietà!

      Elimina
  3. CIAO CHIARA,
    HAI SEMPRE DELLE BELLISSIME IDEE.

    BACI

    FRANCESCA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti e della visita!

      ciao!

      Elimina
  4. E' bellissimo!!! e così delicato....
    Io mangio in ufficio, solitamente mi porto il mangiare da casa (per fortuna abbiamo il microonde in ufficio) e apparecchio la scrivania, pranzo mentre girovago nel mondo dei blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi abbiamo addirittura la cucina ma c'è troppo casino in sala da pranzo così preferisco mangiare da sola in ufficio, tralatro non guardando il grande fratello - c'è posta per te - lo show dei record ho pochi argomenti di discussione...

      Elimina
  5. dalla scorsa primavera ho tutti a casa per pranzo...che noia!!!!naturalmente con orari differenti: dici che se mi metto d'impegno a realizzare 3 di queste boxes capirebbero il mio messaggio? andrebbe peggio dovrei cucinare anche la mattina...uno tenta sempre prima o poi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AAAAAHHHHH! Povera!!! Tre pasti in famiglia tutti i giorni sono davvero un po' impegnativi!

      Elimina
  6. Semplicemente meraviglioso!!!!
    Mi vien voglia di mangiare fuori anch'io...che da quando è' nato il mio primo bambino ho ritrovato il piacere di mangiare a casa!!! Baci, ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi dispiace molto mangiare fuori, casa, sarà che ci ho fatto l'abitudine. Tralatro ho l'impressione che diventerei un dirigibile, col frigorifero a portata di mano troppo spesso.

      Elimina
  7. eheheh, io sono fortunata e sono nella prima categoria (per ora!)
    Però l'idea è molto carina, magari come idea regalo!
    Grazie grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, siete veramente un esercito! Non avrei mai e poi mai detto!

      Elimina
  8. ma e proprio bello questo contenitore! grazie pper aver condiviso con noi il cartamodello. io da un po'di anni ho la fortuna di pranzare a casa. quando rientro dal lavoro aspetto mia figlia grande che è sempre affamata come un lupo e quindi devo preparare qualcosa di nutriente e finalmente dopo le 14 pranziamo.
    miao
    mobizu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo le 14 !?!?! Io alle 12,30 sto già arrampicando sui muri per la fame!

      Elimina
  9. Bellissima la tua "schiscettosa"!!!!
    Adoro quei fiorellini a forma di cuoricino
    e con quale precisione sono realizzati!

    Io, dove pranzo? Solitamente non pranzo ahimè...

    Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guai se non mangio! Mi vengono gli svarioni e divento aggressiva...

      Ciao Mary!

      Elimina
  10. Caspita che meraviglia...come lunch bag è veramente stilosa...elegantissima...
    Mi piace tanto...brava Chiara
    ciao Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tante Lucia
      Ciao!

      Elimina
  11. Stupenda... altro che i miei tristi contenitori in plastica...
    Mangio sempre al lavoro. Pranzo o cena, o entrambe (sob...) in una microcucina.
    Almeno sono in compagnia!
    Bellissima, brava! smack smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao micia, grazie tante della visita!

      Elimina
  12. Ebbene si, lo confesso, io sono una di quelle fortunate che rientrano nel 70%, dato che ho lo studio al piano rialzato e la casa al primo piano. Però a vedere "cotanta" bellezza mi viene quasi voglia di prepararmi la schiscetta e andare a pranzare ai giardini davanti casa. Quasi, quasi....
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia!!! Se lavorassi in casa io passerei i miei giorni in pigiama! Un'orsa di piles stratificati con le matite infilate nei capelli. In certe situazioni sono certa che il mio lato bestiale avrebbe il sopravvento, mi ricordo cme ero conciata quando preparavo gli esami di disegno e progetto.

      Elimina
  13. E' davvero bellissima questa Bento Box.. l'adoro.. se riuscirò a realizzarla non mancherò di farti vedere.. in questi mesi mangio a casa, ma di solito il mio pranzo è presso la mensa dell'azienda di lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh si si, mi piace moltissimo vedere le mie creazioni nelle idee e nei gusti altrui, mi diverte moltissimo!

      Elimina
  14. Vorrei pranzare fuori per avere questa meraviglia!!!
    Ciao roberta

    RispondiElimina
  15. Grazie che carina! Benvenuta nel mio blog!

    Grazie mille della visita e del commento!

    Chiara

    RispondiElimina
  16. Anche io mangio in ufficio perchè in un'ora e mezza non riuscirei mai e poi mai ad andare e tornare e mi sono attrezzata con una bento molto professionale ma sognavo di farmene una bellina come questa!!
    .... non fosse che bisogna cucinare per metterci dentro il cibo ........ sarebbe perfetto!!
    Oggi per esempio proprio non ne potevo più di avanzi ...... e sto proprio pensando a cosa ingurgitare .... però Ragazze io ci tengo ad apparecchiare la scrivania, mi sono portata anche i piatti e il microonde e un forno tradizionale (ovviamente mignon) .... e nel frattempo mi guardo qualche soap opera in streaming o sogno tra tutti i blog che mi piacciono, ai quali da oggi ovviamente ho inserito pure questo!!!

    Complimenti!!

    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho la mia tovaglietta e le mie posate da ufficio. Mi fa piacere tu mi habbia scovata! Benvenuta sul mio blog e grazie per il tuo commento e la visita.

      A presto
      Chiara

      Elimina
  17. E' bellissimo questo sacco porta cibo!!!troppo troppo carino!!! Io facendo turni a volte mangio sul lavoro un panino veloce in meno di 2 minuti...da strozzarsi..e a volte(la maggior parte direi)a casa.... ma questo progetto vorrei provarlo a fare anche io...
    Ciao Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I turni, che curiosità! Da una parte vorrei provare a lavorare su turni, da un parte ho paura.

      A casa o al lavoro ho capito una cosa, più o meno tutte mangiamo con l'imbuto!

      Elimina
  18. Ciao Chiara, carinissima questa saccoccetta portapranzo. Io sono una di quelle che 'pranza' se così si può dire a casa. Lavoro part-time a 30mk da casa ed è sempre una corsa per prendere i figli che escono da scuola alle 13.. e poi un giorno pasta(ma ora che bolle l'acqua ti passa anche la fame), un giorno omelette, un giorno piadina ... e gli altri bhe..si improvvisa quel che c'è. La morale è che quando i figli hanno pranzato si alzano a vedere i cartoni e a me è passata la fame.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è stato un periodo di 6 mesi in cui anche io ho pranzato a casa, ma avevo un'ora di pausa e facevo tutto di corsa e alla fine mangiavo schifezze direttamente dai pacchetti senza neanche apparecchiare. Alla fine forse è meglio così.
      Povera, il tuo ha davvero l'aspetto del diario di una mamma trafelata.

      Ciao. A preto e grazie della tua visita!

      Elimina
  19. Ciao Chiara,
    complimenti per il tuo blog e per questa borsa per il pranzo, è bellissima!!!
    Mi piace molto il tuo stile!
    A presto
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Francesca, sei la benvenuta. Mi fa molto piacere sapere che ti piaccia quello che faccio.

      grazie del tuo commento così gentile!

      Elimina
  20. Ciao,piacere di conoscerti. Mi unisco ai tuoi lettori perchè hai un blog molto bello!
    A presto Susy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie benvenuta!!! Ho visto che hai un bel blogghino anche tu! Adesso vado a curiosare

      Elimina
  21. Chiara!!!!! 6 bravissima e hai buon gusto!!!complimenti, ti seguirò con piacere!!!! baci8!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta!!! Grazie mille Ilenia, che bello ti piacciano i miei lavoretti!

      Grazie ancora della visita e del commento così carino!

      Elimina
  22. Ciao Chiara , piacere di conoscerti!
    Mi sono iscritta al tuo blog che seguirò con piacere !
    Mi piace il tuo stile !!!!
    Buon lavoro !
    Carla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Carla, mi fa molto piacere tu mi abbia scovata, sei la benvenuta! Grazie mille del tuo commento!

      Elimina
  23. Bellissima!!! Mi piace un sacco!!!
    E mi hai fatto ricordare di quando facevo le elementari in una scuola americana in Africa ed anche io avevo la mia bella valigetta di latta per la merenda... uhhh quanto vorrei averla ancora!!!!!

    http://ciccisnestandgarden.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh anche tu hai vissuto all'estero da piccola! Che fortuna! Io avevo già quindici anni, ma essendoci andata da sola diciamo che ho fatto il "corso accelerato". E' un esperienza che tutti dovrebbero avere la possibilità di fare, davvero non credo che niente ti apra di più la mente e ti insegni a guardare le cose da prospettive diverse con serenità.

      ciao baci!

      Elimina
  24. Vabè Chiara lo sai no che mi piace e che prima o poi me ne farò una pure io! E si perchè anche io faccio parte di coloro che mangiano alla scrivania. Ultimamente lo studio però ci ha concesso (a malincuore) una stanza che noi abbiamo adibito a sala da pranzo, con tanto di microonde e fornetto elettrico.
    Ciauuuu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi abbiamo una sale da pranzo, peccato ci faccia un freddo cane e quindi non la usa nessuno!

      Ciao!

      Elimina
  25. e quanti post mi sono persa? Dunque, dunque... mangio a casa da... sempre! Adesso che vivo con Fr sono anche più fortunata: arrivo, trovo tutto pronto, mangiamo in tranquillità, facciamo due chiacchere, e poi torno a lavora'. Un'ora di pausa, un minuto per attraversare la strada andata e ritorno... non è magnifico? ;)

    RispondiElimina
  26. Cavolo! Qui mi sa ti invidiano tutti, ha vinto corona e scettro|

    RispondiElimina
  27. Mi e sfuggito questo post con la "schiscetta sfiziosa" ,la trovo davvero deliziosa, sicuramente hai fatto venire a molti l'idea di portarsi il pranzo al lavoro :-)Ho lavorato anch'io a Milano e sono stata una di pochi che portavano il pranzo da casa.Invece sono stata sorpresa a Londra dove e normalissimo vedere pranzare o bere un caffe in una piazza o nei giardini.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Grazyna,
      anche in Svizzera (Zurigo) all'ora di pranzo, i parchi e le aiuole (incredibile) sono piene di gente seduta sull'erba che mangia il suo panino.

      Io ho un parco vicino, ma d'inverno rischi il congelamento e d'estate di essere mangiata viva dalle zanzare... tocca stare in studio.

      Elimina
  28. Ciao Chiara, complimenti per il blog e per tutte le tue creazioni! Anche io pranzo in ufficio, tutti i giorni! Ho la classica schiscetta rettangolare, in cotone ma pur sempre dozzinale nella forma (però già il fatto che sia in cotone e non in plastichina schifosina mi consola). Che dire, dopo aver visto la tua urge correre ai ripari con una schiscetta di classe e porta posate abbinato!
    Un abbraccio e grazie per i tutorial!

    ClaraBelle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie mille. E' sempre un piacere trovare il commento di nuove followers!

      Elimina
  29. Ciao Chiara,
    complimenti per il blog e per questa meraviglia in particolare!
    stavo cercando un'idea per mio marito, che esce di casa ogni mattino col suo terribile sacchettino di plastica e dentro i vari tupper... ovviamente cambierei stoffa e nastri, magari tinta unita sul blu o nero, e niente cuoricini:)... ma dammi un consiglio: secondo te rimarrebbe un oggetto abbastanza maschile lo stesso? o lo renderebbe ridicolo?!? forse potrei pensare a un altro tipo di contenitore in stoffa? Grazie !!!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo pensiero - Thanks for you nice words